Mercoledì, 04 Maggio 2016 15:22

Forno San Cosimo Ostuni

Forno San Cosimo

 
Via De Cristoforis, Ostuni
Tel. 

 
“Fornere Nove” deriva dalla presenza di un complesso dei forni sorti sul finire dell’800 ad opera del Sign. Ungaro Giuseppe (deceduto nel 1924), imprenditore edile, già titolare del forno ubicato nei pressi della fontana del Barco.
Giuseppe Ungaro, investì una parte del suo capitale nell’acquisto di terreni in quella zona in via di espansione. Realizzò un locale su due livelli:
- un piano interrato per deposito “sarcine” (fascine );
- piano terra (di superficie pari a 145mq.) che constava di 3 forni, comunicanti fra di loro, intitolati a Sant’ Antonio da Padova (con ingresso da Via De Cristoforis), San Cosimo (Vico La Vista ) e San Damiano (Via Toselli).
Santi tanto venerati dalla Famiglia, al punto che il genero Luigi Nacci fu tra i promotori dell’edificazione del Santuario S.S.Medici di Ostuni sito in Via Fogazzaro.
Al piano superiore “meste” Ungaro edificò la propria casa, per consentire a moglie (Annunziata Suma) e figlia (Addolorata) di lavorare in tutta comodità .
All’ epoca lo “scopo” del forno era solo la cottura, mentre le fasi della panificazione venivano effettuate nelle case delle famiglie ad opera delle donne, che consegnavano i loro prodotti ai garzoni per la “cottura “.
La presenza dei tre forni permetteva di venire incontro a tutte le esigenze della clientela. All’accensione del primo forno, che consentiva di cuocere il pane all’alba, si affiancavano gli altri forni pian piano per la cottura di: frise, focacce, focaccine, dolci, biscotti, fichi secchi e taralli.
Il forno anche di notte aveva la sua utilità: cuocere alimenti a fuoco lento, riscaldamento della casa sovrastante e asciugatura dei panni del quartiere.
Alla morte di Giuseppe Ungaro, sua figlia Addolorata ereditò la gestione; ma alla sua morte la strada dei tre forni si divise… quello in Via De Cristoforis e Via Toselli diventarono abitazioni familiari.
L’unico forno ad oggi, dopo anni, nel 2015 è stato riattivato per produrre: pane, biscotti e focacce alla riscoperta delle “VECCHIE TRADIZIONI”.
Titolare: Antonia Costantino
 
Ricetta dei biscotti "Pescuètte de nononna":
Farina di grano tenero,zucchero,olio vegetale, latte,lievito per dolce e tanto amore.
spazio gratuito riservato ai soci della nostra Associazione Ostuni è.